Recuperare le password smarrite di Windows

Questo articolo è stato letto 5365 volte !

Molte volte dobbiamo recuperare dati da pc non più perfettamente funzionanti, o magari per sbadataggine non ci ricordiamo più la password dell’utente o dell’amministratore del pc, rendendoci impossibile l’accesso al sistema. Per ovviare questa serie di problemi che prevedrebbero la formattazione ci viene incontro una piccola distribuzione live chiamata Ophcrack. Questa applicazione è disponibile sia per Windows Xp –  Vista – Seven e recupera le password degli utenti di questi sistemi.


Iniziamo:

  • Scarichiamo il file rar contenente la ISO dalla mia area download, scompattiamolo masterizziamolo
  • Inseriamolo nel computer in cui vogliamo effetuare il recupero impostando il boot da cd
  • Aspettiamo che tutto si avvii e come prima schermata sul desktop troveremo l’elenco di tutti gli utenti che sono presenti su windows con relative password**

  • Il tempo può variare a seconda delle password che devono essere decifrate. Per una password normale utilizzata da un utente ci vogliono al massimo 15-20 secondi. Diverso è il tempo di attesa per password molto complesse (per questi casi esistono apposite Tables**).

 

  • A questo punto il gioco è fatto, abbiamo i dati e possiamo accedere di nuovo a windows.

**Nel caso che non si riesca a trovare nulla ci sono molte tabelle che ci vengono in soccorso, sono scaricabili da >>QUI<<

Per essere utilizzate da OphCrack basta metterle su una penna usb e collegarla al pc prima dell’avvio.

Un ottimo compromesso è raggiunto con la versione special che permette il recupero delle password anche molto complicate.

NB. Queste tabelle sono necessarie solo in caso di utenti paranoici e che utilizzano passwd molto complesse, per trovare una password di bassa / media complessità, è sufficiente il cd live.

ATTENZIONE: Tale guida è esclusivamente illustrata per recuperare le password di sistemi operativi di cui siete proprietari, violare una password per l’accesso ad un pc non vostro e’ un’operazione punibile penalmente. La password è personale e senza autorizzazione nessuno può impossessarsene nè utilizzarla per alcun fine. Non mi assumo nessuna responsabilità sull’utilizzo improprio del software e per scopi non leciti a quanto spiegato in questa guida.

Questo articolo è stato letto 5365 volte !

Condividi:

Nessun commento

Add Comment Register



Lascia un Commento

Unisciti oggi alla nostra fantastica community!

Unisciti oggi alla nostra fantastica community!

Vuoi essere sempre informato sulle ultime novità relative ai miei articoli? Compila il form con il tuo nome ed email. Ricorda, su stefanoreverberi.com c'è la soluzione che aspettavi da tempo. Feed Stefano Reverberi.